Translate

sabato 27 marzo 2021

Screen saver

 

Pensando ai programmi salvaschermo, non posso fare a meno di rimandare la memoria indietro nel tempo fino a metà degli anni novanta. In quel periodo in ambiente Windows cominciavano a diventare popolari screen saver sofisticati che mostravano gradevoli rotazioni di scritte tridimensionali, o altre amenità, e così ne impostammo uno di essi per preservare il monitor della console principale. L'utenza però cominciò a lamentarsi di una insolita lentezza nell'accedere in rete ai files presenti sul server.

Ricordo che cercai invano fra i processi per trovarne uno più vorace degli altri. Notato però che l'accesso tornava ad essere responsivo fintanto che continuavo ad operare sulla console, decisi allora di cambiare il salvaschermo impostandone uno con meno fronzoli e carinerie, ma che ovviamente impegnava meno la CPU. I core addizionali erano ancora di là da venire e di tutto avevamo bisogno eccetto che uno screen saver devastasse la potenza di elaborazione del nostro server.

Se avete una certa sensibilità ecologica ed avete l'abitudine di non spegnere mai il vostro PC, cosa che non dovreste fare, perlomeno evitate di selezionare un salvaschermo troppo dispendioso in termini di risorse energetiche.

domenica 7 marzo 2021

Otto marzo

 

Non ho mai dato risalto alla festa dell'8 marzo. Quest'anno lo voglio ricordare in anticipo coi colori della mimosa ed il verde della speranza. E nel mezzo una moltitudine di donne senza colore perché a loro appartengono tutti i colori.

sabato 27 febbraio 2021

Il muro

 

In questo periodo stanno avendo grande successo le gestioni "gateless" per evitare quanto più possibile ogni forma di contatto con dispositivi che possono essere causa di diffusione di contagio. Probabilmente saranno molto richiesti anche in futuro, quando ormai ci saremo lasciati alle spalle l'infezione virale.

sabato 13 febbraio 2021

Sleep

 

Nella gestione di processi concorrenti, usualmente il modo migliore di attendere un evento è quello di andare a dormire. Sospendere cioè l'esecuzione del thread corrente per un certo tempo oppure, meglio ancora, fino a quando l'evento stesso non sarà in grado di svegliare il processo dormiente.


sabato 6 febbraio 2021

Cicotti

 

Questo breve post avrebbe dovuto avere un titolo differente, tipo: "Imparare a soppesare bene quel che si sta per dire". Invece ho preferito la sintesi del sinonimo dialettale con cui da ragazzi nominavamo le biglie.

Non sono interessato a narrare diffusamente il ricordo di lunghe giornate estive dedite a questo appassionante gioco, ma solamente un episodio che mi ha visto direttamente coinvolto.

Uno dei miei amici, nonché compagno di giochi, aveva lasciato a terra il mucchietto delle sue variopinte biglie. A me non pareva vero di potergliele scompigliare un po' gettandole in aria nel campetto sterrato in cui ci trovavamo. Poteva bastare quello per suscitare nell'amico un poco di irritazione, ma per dar enfasi al mio gesto, volli proclamare a beneficio di tutti: "A nome di Tizio, i cicotti chi li prende sono suoi!".

Pensavo che la cosa sarebbe morta lì, dopo qualche fragorosa risata. Ed invece tutto il gruppetto di ragazzi si buttò a capofitto sulle biglie che ricadute a terra rotolavano qua e là. Io provai a dire che scherzavo e che le dovevano restituire, ma subito ci fu una coalizione ai miei danni e tutti furono d'accordo nel dire che ormai i cicotti erano loro e quindi avrei dovuto pensarci io a risarcire Tizio a cui erano stati tolti.

E così dovetti porre rimedio. Malvolentieri misi mano alla mia saccoccia per rifondere il danno causato all'amico. Da quel giorno, senza neppure sapere se la cosa giuridicamente potesse stare in piedi o meno, imparai a mie spese che è bene riflettere a fondo sulle cose che si stanno per dire, soprattutto quando si tira in ballo la roba degli altri.


domenica 31 gennaio 2021

Segno blu

 

Trovo abbastanza complicato riuscire a ridurre il tratto fino ad un segno essenziale che possa catturare lo sguardo dell'osservatore ed incuriosirlo alla stessa maniera di una raffigurazione elaborata e densa di minuscoli particolari come ci è dato ammirare in vaste scene di battaglia sul campo dove variopinte truppe sono dispiegate in ampi paesaggi. Quanta pazienza e che lungo lavoro per celebrare un evento con tanto abile minuziosità di dettagli, apprezzabile veramente fino in fondo soltanto se si va a portare il naso quasi a ridosso della tela così da scorgere le rugose pennellate di colore che si stratificano leggermente una sull'altra.

domenica 24 gennaio 2021

Al tratto

 

Ad un tratto ti vien la voglia, non che sia prossima una doglia, di sciorinare un panno astratto, come attratto da un volere che non ti si confà, ma un poco ci sta, pur non sapendo se stare più in qua o piuttosto in là.